Frati Conventuali

Parroci

p. Vincenzo Bella
(Messina, 8 settembre 1936 – Terni, 28 marzo 2013)
1 ottobre 1985
30 settembre 1994

_____

p. Luigi Faraglia
1 ottobre 1994
30 settembre 1997

_____

p. Francesco Santinelli
(Città di Castello, 30 maggio 1932 – Città di Castello, 22 novembre 2013)
1 ottobre 1997
30 settembre 2005

_____

p. Massimo Massimi
1 ottobre 2005
30 settembre 2016

_____

p. Damian Frunza
1 ottobre 2016


Presenza dei Frati Minori Conventuali a Terni

I Frati Minori Conventuali sono stati presenti a Terni fino al 1870, anno in cui dovettero abbandonare il convento e la chiesa di San Francesco dopo la chiusura forzata. Ritorneranno a Terni quasi 90 anni dopo.

INSEDIAMENTO

La data del primo insediamento francescano viene fissata intorno al 1218 quando il Vescovo di Terni Raniero donò a San Francesco un luogo ad ovest della città, presso la cinta delle mura urbiche, perché vi istituisse una casa per i frati e vi potesse soggiornare durante le sue peregrinazioni.

Alla morte del Santo anche Terni volle onorare la memoria erigendogli un tempio, e Filippo, Vescovo di Terni, chiese ed ottenne da Alessandro IV, con breve del 17 settembre 1259, l’oratorio di San Cassiano, l’orto e le case adiacenti al fine di poter ampliare il piccolo convento dei frati minori ed erigere la chiesa di San Francesco, che gli storici locali fanno sorgere nel 1265.

Il 9 giugno del 1291 Nicolò IV concedeva indulgenze per la chiesa francescana di Terni.

La chiesa, in origine ad una sola navata, ed attribuita al celebre architetto fr. Filippo da Campello, fu poi notevolmente ampliata con l’aggiunta delle due navate laterali.

Nella chiesa furono sepolti: il b. Simone da Camporeali di Terni (+ 1270), fr. Nunziangelo Faselli (+ 1536), fr. Francesco Angelo Cavallai di Battilocchi (+ 1270), fr. Nicolò Papini (+1834), celebre storico francescano.

In seguito alle leggi italiane del 1860-1866 i frati dovettero abbandonare la chiesa e il convento.

Falliti tutti i tentativi di ritornare ad officiare la chiesa di San Francesco, i frati della Provincia si insediarono nuovamente a Terni, assumendo la direzione dell’Orfanotrofio Guglielmi (1957-1966). Eretta giuridicamente una nuova casa religiosa ebbero presto l’affidamento ‘pieno jure’ (1966) della nuova parrocchia di San Giovanni Battista, sita nel superaffollato quartiere popolare omonimo.

Da qui si sono trasferiti nel quartiere Cospea (1985) a servizio della parrocchia di San Giuseppe affidata anch’essa ‘pieno jure’, dove hanno costruito il convento e la chiesa, benedetta e aperta al culto il 26 settembre 1987 dal Vescovo Mons. Franco Gualdrini.

Il complesso San Giuseppe, progettato dall’arch. Franco Maroni, nella sua modernità evidenzia il continuo storicizzarsi del francescanesimo nei diversi tempi e nei diversi contesti culturali e, nella sua polifunzionalità, manifesta quell’apertura tipicamente francescana a tutti gli uomini, da incontrare non solo per motivi liturgici e religiosi, ma anche per motivi umani culturali e sociali.

1957-1966 ORFANOTROFIO GUGLIELMI

I Frati accettarono di dirigere l’Orfanotrofio Guglielmi, sezione maschile, in vista di una presenza definitiva dell’Ordine nella città di Terni.

1957-19591° Direttorep Luigi Lupini
1959-19622° Direttore
co-direttore
p. Giorgio Catalani
p. Alessandro Piccoli
1962-19663° Direttorep. Serafino Piccinini

1966-1985 PARROCCHIA SAN GIOVANNI BATTISTA

Dal 1° Gennaio 1966, data della sua ufficiale istituzione, i Frati gestirono la parrocchia di San Giovanni Battista. Fino al 1968 la ‘chiesa’ in realtà è uno scantinato in Via Milazzo. Tra il ’68 e il ’69 sarà ultimata e inaugurata, nonchè ufficiata, la nuova chiesa edificata in Via Piana dei Greci.

1966-19711° Parrocop. Serafino Piccinini
1966-1970vicep. Vincenzo Bella
1970-1971vice
vice
p. Adriano D'Urso
p. Luigi Faraglia
1971-19852° Parrocop. Francesco Santinelli
1971-1976vice
vice
p. Adriano D'Urso
p. Luigi Faraglia
1976-1982vice
vice
p. Luigi Faraglia
p. Ludovico Capuani
1982-1985vice
vice
p. Ludovico Capuani
p. Vittorio Calzolaio

1985-OGGI PARROCCHIA SAN GIUSEPPE LAVORATORE

Dalla suddivisione della parrocchia di San Giovanni Battista, arrivata a quota 14.000 abitanti, è sorta quella di San Giuseppe Lavoratore destinata a ricoprire l’area del nuovo quartiere Cospea. Inizialmente i frati alloggiano in un appartamento di Via XX Settembre, sopra al gommista, poi pasticceria. Dopo una prima inaugurazione dedicata al convento e ad una cappella ricavata in un salone (1° Maggio 1985) la nuova chiesa venne definitivamente ultimata e quindi benedetta il 26 settembre 1987.

1985-19941° Parrocop. Vincenzo Bella
1985-1988vice
vice
vice
vice
p. Mario Ciccotè
p. Ludovico Capuani
p. Vittorio Calzolaio
p. Luigi Faraglia
1988-1992vice
vice
vice
p. Ludovico Capuani
p. Vittorio Calzolaio
p. Luigi Faraglia
1992-1994vice
vice
vice
vice
p. Massimo Massimi
p. Ludovico Capuani
p. Vittorio Calzolaio
p. Luigi Faraglia
1994-19972° Parrocop. Luigi Faraglia
1994-1997vice
vice
vice
diacono
p. Massimo Massimi
p. Antonio Caprioli
p. Ferdinando M. Dormi
f. Enrico Suski
1997-20053° Parrocop. Francesco Santinelli
1997-1998vice
vice
vice
diacono
diacono
p. Massimo Massimi
p. Vittorio Calzolaio
p. Enrico Suski
f. Paolo Timpu
f. Jacek Jung
1998-1999vice
vice
vice
diacono
p. Massimo Massimi
p. Vittorio Calzolaio
p. Paolo Timpu
f. Jacek Jung
1999-2001vice
vice
vice
vice
p. Massimo Massimi
p. Vittorio Calzolaio
p. Paolo Timpu
p. Jacek Jung
2001-2005vice
vice
p. Vittorio Calzolaio
p. Jacek Jung
2005-20164° Parrocop. Massimo Massimi
2005-2006vice
vice
vice
p. Vittorio Calzolaio
p. Jacek Jung
p. Edoardo Tranquilli
2006-2008vice
vice
vice
diacono
p. Vittorio Calzolaio
p. Jacek Jung
p. Edoardo Tranquilli
f. Bogdan Franczak
2008-2009vice
vice
vice
vice
p. Vittorio Calzolaio
p. Jacek Jung
p. Edoardo Tranquilli
p. Bogdan Franczak
2009-2010vice
vice
p. Vincenzo Bella
p. Emanuele D'Aniello
2010-vice
vice
vice
p. Vincenzo Bella
p. Emanuele D'Aniello
p. Ludovico Capuani
2016-oggi5° Parrocop. Damian Frunza
2016-2018vice
vice
vice
p. Ludovico Capuani
p. Antonio Caprioli
p. Bogdan Franczak
2018-oggivice
vice
p. Ludovico Capuani
p. Bogdan Franczak